Ipertiroidismo felino: sintomi e cause

Agosto 10, 2020 redazione 0 Comments

IPERTIROIDISMO FELINO: SINTOMI E CAUSE

L’ipertiroidismo è il disturbo endocrino più comune nei gatti sopra agli otto anni età. E’ una condizione causata dall’eccessiva attività della ghiandola tiroide, che si traduce nella secrezione incontrollata degli ormoni tiroidei (tiroxina e tri-iodotironina), con conseguenze devastanti per la salute del gatto.
Nella maggior parte dei casi si tratta di un tumore benigno (adenoma) della tiroide.

Vedi anche: Cos’è l’ipertiroidismo felino.

Ipertiroidismo felino: cause

Le cause della malattia non sono state completamente chiarite. Sono stati individuati possibili fattori alimentari come un maggior consumo di alimenti commerciali industriali in scatola, la presenza di isoflafoni nell’alimento, ecc. Sono state chiamate in causa anche mutazioni genetiche e sostanze contaminanti ambientali presenti nell’ambiente domestico in grado di interferire con le funzioni della tiroide.

Ipertiroidismo felino: sintomi

Gli ormoni tiroidei sono responsabili della regolazione del metabolismo e influiscono sulla funzione di ogni organo e tessuto. Si intuisce quindi che con l’aumento della loro concentrazione in circolo gli effetti saranno molteplici e diversificati

La maggior parte dei gatti manifesta una serie di segni clinici riferibili a più organi e la gravità dei segni clinici può dipendere dal tempo in cui persiste la condizione e dalla capacità del gatto di adattarsi agli ormoni in eccesso. 

Tra i sintomi più comuni abbiamo:

  • polifagia
  • dimagramento nonostante un aumento dell’appetito (polifagia)
  • poliuria/polidipsia
  • cambiamenti comportamentali (dalla letargia all’iperattività manifestando spesso aggressività o nervosismo)
  • debolezza muscolare, accompagnata da tremori
  • sarcopenia
  • tachicardia
  • ipertensione
  • vomito e/o diarrea
  • pelo opaco e arruffato
  • presenza di noduli nella regione cervicale


Molti di questi sintomi qui descritti possono essere riscontrati anche in altre malattie (per esempio il diabete mellito o l’insufficienza renale). Pertanto, se il tuo gatto manifesta uno o più dei segni clinici elencati, rivolgiti al tuo veterinario che potrà visitare il tuo gatto ed eseguire un prelievo del sangue e verificare se il tuo gatto è ipertiroideo o meno.

Con il passare del tempo, l’ipertiroidismo non trattato o scarsamente controllato, porta a effetti deleteri su organi vitali del gatto come i reni, il cuore e il fegato. Il quadro clinico può complicarsi con la comparsa di insufficienza cardiaca, malattie renali ed epatiche, anemia, emaciazione cronica e/o disfunzioni metaboliche gravi che portano infine al decesso.

Vai a: Come curare l’ipertiroidismo nel gatto

leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi